FABRIZIO

Come hai fatto bimbo mio ad andartene cosė in fretta? Non ho neppure avuto il tempo di accorgermi che stavi male. Un attimo e il tuo cuore, che non sapevamo fosse malato, ti ha tradito per sempre.
A me č rimasta solo la tristezza di non averti neppure potuto accompagnare sul ponte dell'arcobaleno. Mi manchi tanto, gatto grassone!
La tua mamma umana Clementina