JERRY

E adesso hai finito di soffrire,ma mi manchi. Abbiamo vissuto bene in questi lubghi anni, tanti,intensi... Eri la mia ombra e lo sei ancora perchè ti vedo nella cuccia, in camera, in cucina. Ti vedo fermo in attesa di capire cosa avrei dovuto fare. e ti vedo in veranda...triste quando uscivo, raggiante al mio rientro. E ti vedo ovunque e ti sento comunque, sento quei sempre più deboli guaiti quando stavi per andartene e volevi che stessi accanto a te a massaggiarti, ad abbracciarti per l'ultima volta. E per l'ultima volta mi hai fatto un grande regalo, sei andato via da solo e tra le braccia di quelli che ti hanno tanto amato. Sii felice, corri nella prateria, non abbaiare contro i cani grandi perchè io non ci sarò a difenderti. Sei stato unico ed insostituibile. Addio Jerry, da Vita e tutti i tuoi cari.
26/7/1993       5/11/2005