FURBY

Te ne sei andato, senza un perché, senza un ultimo sorriso, come uno sbuffo di vapore al vento...
Eri cosi dolce  e pelosino che il solo ricordare quel tuo pelo candido e quel tuo musino umido, mi faceva scoppiare di gioia. Giocavo tante volte con te e mozzicavi a tutti, ma a me no, e neanche alla mia sorellina. Ci conoscevi bene, oppure, forse in noi, trovavi qualcosa di tanto speciale!!!???Quel giorno non sei venuto, e il perché non mi era noto. Il tuo padroncino, fidanzato con la mia sorellina, cercava di rassicurarti,’Andrà tutto vene’, diceva. Eppure non è andato cosi, e forse tu gia lo sapevi. Scrutandoci con quei tuoi piccoli occhietti di cristallo. Forse gia sapevi come sarebbe stao il fato, e quei ultimi giorni in quei ti eri ammalato non si sa come, ci sei stato accanto, felice come sempre. Poi un ultimo sguardo, un ultima occhiata, i nostri occhi si sono incrociati un ultima volta, ed infine quella puntura, quella stramaledetta puntura che ti ha strappato via dal tuo padroncino, dalla mia sorellina,.... e da me. Forse adesso, da la su, mi stai scrutando ancora con quei teneri occhi di cristallo, forse il vento si sta divertendo solleticandoti con le sue dolci carezze proprio come facevo io, si..., perché io ora sono come il vento, sola e malinconica senza di te. Il tuo ricordo non se ne andrà mai. Non temere, amico mio, i nostri spiriti saranno uniti per l’eternità. E un giorno chissà, le nostre anime si ritroveranno di nuovo insieme, rapite dalla dolce danza del vento.
Te ne sei andato, senza un perché, senza un ultimo sorriso, come uno sbuffo di vapore al vento...

Miss Miky-chan