RUDY

Ciao Rudy,
Te ne sei andato così…di notte,soffrendo in silenzio e quando ti sei accorto che ci stavi lasciando, hai avuto la forza di venire vicino a noi, fedele e affettuoso compagno che ci guardavi sempre con gli occhi teneri, pieni di amore e di gratitudine. Siamo noi, però, che dobbiamo essere grati a te, perché tu ci hai dato tanto, ci hai fatto scoprire quanto sia importante amare voi animali che ci date tutto, compagnia, affetto, consolazione, in cambio di una carezza e di qualche attenzione. Ora non ci sei più, la tua cuccia giù in taverna è vuota, come vuoto è il nostro cuore. Non ci sarà più il nostro “figlio/fratellino pelosino”, il maschietto che non abbiamo mai avuto, che ci correva incontro e ci sorrideva quando aprivamo la porta di casa. Con te è morta una parte di tutti noi. Resterai sempre nel nostro cuore. Ti ricorderemo cucciolo, quando rincorrevi le marmotte a Foppolo, o quando dormivi fra le gambe del tuo padrone, quando abbaiavi contento di fare la tua passeggiata, quando leccavi i tuoi padroni e le tue sorelle, quando stavi nella tua “guardiola”, dietro ai vetri del balcone, a fare la guardia, a mangiare il pane degli uccellini, a ricorrere incavolato il postino, i cani e tutti quelli che andavano sul motorino, e aspettavi tutto il giorno il nostro arrivo, soprattutto il tuo “padrone” che tanto amavi. Mille ricordi che accompagnano un grande dolore…Un bacio sul tuo musetto, gran bel rudyno.

                                                                                                                             La tua famiglia.