AXEL 28-05-1996 29-11-2010

Due giorni fa ti abbiamo salutato per lasciarti andare dove non soffrirai più...
Ci manchi tanto da non riuscire a spiegartelo, ma - di  certo - da dove sei ora lo vedi da solo...
Ci consola il pensiero che abbiamo fatto la scelta più giusta, liberandoti con un ultimo gesto d’amore dalla sofferenza che era diventata insostenibile.
Fai il bravo, Axel, dove ti trovi...
Proprio come hai sempre fatto il bravo nei 14 anni e mezzo che hai condiviso con noi.
Grazie per il tuo amore.
Per le tue coccole.
Per i tuoi silenzi.
Grazie per essere stato il nostro Axel.
Massimiliano, Stefania, Filippo, Alessandra