WILLY

Era l’ottobre del 1998 quando ci siamo scelti, tu non lo sapevi ma avevi un compito difficile, starmi accanto nel periodo della chemioterapia, e lo hai fatto con grande immenso affetto. Sei stato il mio primo cane, il mio primo grande Amore, abbiamo trascorso 12 anni insieme, 12 anni di amore, fiducia, fedeltà e compagnia, eravamo inseparabili e in cuor mio sapevo che un giorno ti avrei dovuto lasciar andare, tentavo di allontanare questo pensiero, ma non immaginavo che la mattina del 27 Marzo 2011 durante la nostra passeggiatina qualcuno volesse attentare alla tua vita e strapparti via di me, è successo. Hai trovato quella dannata polpetta avvelenata e dopo un’ora di lenta agonia mi hai lasciato, portando con te una parte di me. Non ho più parole per descrivere il dolore, mi rimangono solo lacrime, il vuoto della tua assenza e la colpa, la colpa per non essere riuscita a proteggerti da chi non ha saputo cogliere la tua infinita bellezza. Corri felice mio piccolo Willy, abbiamo avuto il nostro tempo, avrei voluto un’intera vita da trascorrere con te, aspettami... e un giorno ci riabbracceremo per l’Eternità. Sarai sempre nel mio cuore, lì nessuno potrà toccarti e farti del male e col pensiero e con l’amore vivrai sempre dentro di me. La tua Barbara.