FLY

Ti ho mandato un giorno in un luogo dove non esiste il dolore,non perchè tu non mi amassi,ma perchè ti amavo troppo per costringerti a restare...e tu correndo ormai serenamente su quell’arcobaleno ci chiederai di ricordarti per sempre,ma di non piangere troppo a lungo perchè da viva hai cercato di esssere un conforto nei momenti di dolore e una ragione di gioia nei momenti di felicità e ancora ci dirai’pur profondo che sia il mio sonno io vi sentirò e nemmeno la forza della morte potrà impedire al mio spirito di scodinzolare con riconoscenza’.Ciao dolce Fly il dolore di averti perso è grande almeno quanto la gioia di averti avuto con noi...Stefania,Gregory,Leo,Skizzo e Zampa