ALEJANDRO

piccolo Alejandro, ti abbiamo trovato abbandonato nel nostro orto, o forse eri solo nato nelle vicinanze... sei vissuto insieme a noi, mi ricordo ancora quando prendevo le crocchette insieme a Amos e Dalila e venivamo a darteli, tu eri sempre li davanti agli altri, così altre al tuo nome ne hai ereditati altri Girolamo e Prima Linea. eri il gatto più bello del mondo. ti ricordi il primo giorno che ti abbiamo visto? tu eri diffidente, ma non come gli altri, ci osservavi da dietro l’angolo con curiosità, poi io guardandoti ho detto Alejandro e tu ti sei girato, sei stato una delle più grandi felicità della mia vita. in pochi mesi ti sei ambientato, ti facevi prendere in braccio e entravi in ufficio, ti ricordi? io e gli altri dovevamo nasconderti perchè la nonna si arrabbiava. sono stati dei momenti magnifici, ma poi una epidemia ti ha colpito subito dopo il tuo migliore amico Jerry. quando ti abbiamo trovato ci siamo messe a piangere e siamo corse dal veterinario... quelle due ore insieme a te sono state bruttissime, probabilmente tu non ti ricordi, ma io e gli altri piangevamo e alla fine uno a uno ti abbiamo salutato sperando di vederti il giorno seguente, ma niente... alle una di notte te ne sei andato lasciando uno squarcio nel mio cuore.
ci manchi, ma ricordati che un giorno ci rivedremo al ponte arcobaleno. sono sicura che ora stai meglio e corri libero insieme a Jerry, Alba, Crasty, Niro, Malka e Virgola.
addio piccolo da:
Ilaria
Dalila
Amos
I nonni