LARA

Sono passati quattro anni da quando, carissima Lara, inseparabile compagna di Enea,  sei volata in Paradiso.
Il tuo umano, al quale hai donato i tuoi occhi per districarsi nel mondo, ora ti dedica questo struggente pensiero: riposa in pace, dolce angelo a 4 zampe…  


Canto per il cane guida Lara.
Dieci anni sei stata con me, mi hai dato tanto e quel 20 novembre io ero lì accanto...tu te ne sei andata e ho pianto per te.
Le emozioni, che mi hai regalato, mi mancano tanto: mi portavi alla piazza, alla chiesa ed al mercato tra l’ammirazione di tutti i passanti.
Ed al mattino come sempre mi svegliava il tuo verso; volevi dirmi ’ciao, come stai?’ ed il calore che aveva il tuo muso dorato, ora mai non lo sentirò più...tu lo sai?
Prima di lasciarmi per sempre, un regalo hai voluto farmi: la tua bocca si è aperta in un largo sorriso, per dirmi ’non dimenticarti di me!’.
Adesso vivi felice lassù in Paradiso, con gli angeli corri sui prati proteggendo dal cielo, col tuo bel sorriso, tutti gli esseri soli e dimenticati.
Dal cielo proteggi anche me, mia madre, la famiglia e tutti quanti; se mi sembrerà di sentire abbaiare, lo interpreterò come...“vai sempre avanti!”.
Ci sarà un altro cane che prenderà il tuo posto ma nel cuore ci sei sempre tu.
Un destino crudele ti ha preso per mano, ti ha portato ogni giorno un po’ più lontano...