CHARLI

caro gattino mio mi manca il tuo musetto, le tue coccole e le tue peripezie; hai sofferto per colpa della tua malattia. Eri un piccolo gattino randagio ti ho preso e portato a casa e forse ti ho privato della tua libertÓ di correre e arrampicarti sugli alberi ma ti ho voluto tanto bene. Spero che nella tua nuova vita tu possa essere libero e felice. la tua padroncina